NEWS
WEBINAR

INVERNESS SRL

e-mail:
segreteria@precisionturf.eu

telefono:
+39 02 4003 1224

ItalianEnglishSpanishFrenchDutchArabicRussian
ItalianEnglishSpanishFrenchDutchArabicRussian

Riflessioni green sulla ripartenza

Abbiamo messo tutti il naso fuori casa da pochi giorni e mi sto chiedendo quale traccia stia lasciando questo COVID-19 all’interno dei miei pensieri e delle mie parole, e a quelli degli altri. Se il mio livello di stress, perché ognuno ha il suo, sia stato modificato in meglio o peggio e se riusciamo a tirare fuori il buono anche da questa sventura, al di là di chi effettivamente se l’è passata male e che rispetterò sino alla fine.

Le cose intorno a me, quelle che vivono e non si muovono, il verde brillante, reagiscono in equilibrio e si adattano meglio dell’uomo alle trasformazioni ambientali: lo fanno da 1,6 miliardi di anni, quando un batterio ha dato vita al mitocondrio che ha generato una cellula dotata di nucleo. Ce lo ha detto lo svedese Carlo Linneo, padre della classificazione scientifica degli esseri viventi, che partendo dall’osservazione degli organi riproduttivi delle piante fondò la Sistematica delle piante. Ad esempio ci disse, tra le molte cose, che i pollini separati dalla pianta madre sono in grado di resistere a stress e pressioni ambientali fortissime nel loro cammino verso i fiori femminili mantenendo i valori tassonomici: questo ha permesso da allora la prosecuzione della specie anche attraverso le ere glaciali, come se fosse poco.

Combattiamo da anni le malattie dei prati con prodotti chimici e ora che il PAN ci ha indotto a ricercare sistemi biologici per rafforzare le difese naturali delle graminacee abbiamo perfino scoperto che un anticrittogamico usato con successo da molti come l’Aliette (fosetyl alluminium) deve il suo potere curativo non tanto alla azione sistemica del prodotto tal quale bensì ai fosfiti contenuti nella formula, ovvero sali naturali organofosforici esistenti in natura, leggermente instabili ma lungi da essere prodotti di sintesi. Il loro comportamento nel sistema vascolare della pianta, di tutte le piante, aumenta i meccanismi di difesa nel sistema immunologico in termini di difesa contro i patogeni, appunto gli stress, incrementando in primo luogo la produzione di fitolexina, un antibiotico naturale.

Mi sento già un po’ meglio, sarà un pizzico di meditazione ?

LEGGI ANCHE: Verde Brillante (Saggi Giunti)